Viaggio dell’UMAB a Nanjing nell’ottobre 2005

nanjing 2005Dopo numerosi anni di attività didattica presso la Facoltà di Medicina di Brescia, l’UMAB (Unione Medici Agopuntori Bresciani) ha proposto ai suoi associati una permanenza presso le strutture sanitarie della Università di Nanjing (Nanchino). Ciò per verificare “de visu” quanto si è insegnato lavorando nei reparti ospedalieri con pazienti e docenti cinesi.

La missione dell’Umab in Cina si è conclusa domenica 30 ottobre dopo ben 17 gg di permanenza a Nanjing.
Erano presenti oltre il sottoscritto i colleghi:Luciano Belotti,Roberto Zucchi,Cristina Ferlucci e Michela Perini,studentessa di Psicologia a Padova.
Dirsi soddisfatti del viaggio di studio è affermare un eufemismo.

Siamo stati accolti in modo egregio dallo staff della Facoltà ed in particolare dobbiamo segnalare la disponibilità della profssa Ding Xiao e dalla dssa Qiao Wenlei.
Abbiamo partecipato alla inaugurazione del 140° Corso di Perfezionamento clinico in presenza di colleghi della Germania, Irlanda, Portogallo, Stati Uniti. In tale occasione sono stati portati i saluti dell’UMAB esponendo il lavoro svolto in Italia dalla nostra Associazione sia nella didattica presso la Facoltà di Medicina di Brescia sia nella editoria. E’ stato consegnata copia del nostro testo edito dalla Casa Editrice Ambrosiana: ”Agopuntura e tecniche correlate nella medicina dello sport” ed, inoltre, sono state consegnate copie della Vittoria Alata, simbolo della città di Brescia, al prof Baochang Cai Vice-Presidente della Facoltà di Medicina di Nanjing, alla prof.Qiao e alla dssa Ding .
Sono seguiti 2 inviti a cena che hanno corroborato l’amicizia e la comunanza di intenti tra Brescia e Nanjing.

L’attività clinica svolta sotto la guida della grande esperienza della dssa Qiao ha permesso di conoscere nuove tecniche ed approfondimenti sulla tecnica dei Polsi- Caviglia,della addominoterapia,del bleeding,della coppettazione,del Guasha,della moxibustione,della elettrostimolazione, dell’auricoloterapia sempre con particolare attenzione alla diagnostica degli Zang-Fu tramite lo studio dei Polsi e della Lingua. Abbiamo partecipato anche ad alcune lezioni teoriche svoltesi nelle aule didattiche della Direzione della Facoltà.

Al termine del Corso il prof Jian Long Wu,Direttore della Facoltà di Medicina, ha consegnato i certificati di partecipazione nell’aula di rappresentanza dopo esserci scambiati reciproci impegni di futura collaborazione con il coinvolgimento della Facoltà di Medicina di Brescia.
Durante la permanenza abbiamo potuto vistare il nuovo campus universitario costruito in questi anni alla periferia di Nanjing che ha lasciato tutti sbalorditi per l’enormità delle aree e delle strutture ivi già costruite e perfettamente funzionanti con strutture didattiche all’avanguardia, enormi colleges per studenti, librerie, biblioteche teatri, Hotel già perfettamente funzionanti. Solo nelle strutture dedicate alla Medicina

Tradizionale Cinese vi sono attualmente 10.000 studenti che si stanno formando per divenire Medici di formazione tradizionale.
Non sono, inoltre, mancate occasioni di approfondimento culturale ed artistico sulla cultura della Cina con la valutazione dei grandi cambiamenti socio-economici in essere che tanto affascina ma che altrettanto sta creando qualche apprensione nel mondo occidentale.
Esperienza pertanto assolutamente soddisfacente sotto tutti i punti di vista che realizza un altro obiettivo che i fondatori dell’UMAB si erano dati nell’atto di costituzione dell’associazione nel 1991.
Dr. Sergio Perini Presidente UMAB